GAM - LA GINNASTICA MARCHIGIANA PIANGE NICOLAS
GAM - LA GINNASTICA MARCHIGIANA PIANGE NICOLAS

  Nella notte di sabato Nicolas Candi, giovanissimo ginnasta della Giovanile Ancona, si è spe [ ... ]

GR - L'AURORA FANO VOLA IN SERIE A
GR - L'AURORA FANO VOLA IN SERIE A

L’Aurora Fano, grazie al totale di 90.850, resta imbattuta anche nella quarta e ultima prova del C [ ... ]

GR - SCUDETTO A FABRIANO
GR - SCUDETTO A FABRIANO

DAL SITO FEDERALE Dopo l'exploit in casa del 28 ottobre scorso e il secondo posto incassato nelle [ ... ]

GAF - LA FEMMINILE RIPARTE DA S.BENEDETTO
GAF - LA FEMMINILE RIPARTE DA S.BENEDETTO

Il settore femminile scalda i motori presso il Polo Tecnico GAF diretto dalla DTR Marche Elena Kon [ ... ]

LA FGI A CAMERINO A SOSTEGNO DELLA RINASCITA DELLO...
LA FGI A CAMERINO A SOSTEGNO DELLA RINASCITA DELLO SPORT

  L’attività della Federazione Ginnastica d’Italia non si ferma mai, neppure ad agosto. [ ... ]

AER - NASTRO AZZURRO PER ARIANNA CIUCCI
AER - NASTRO AZZURRO PER ARIANNA CIUCCI

Nastro azzurro per la DTR di Aerobica Arianna Ciucci che il 9 agosto ha dato alla luce il pic [ ... ]

Stampa

GR - SCUDETTO A FABRIANO

on .

DAL SITO FEDERALE

Dopo l'exploit in casa del 28 ottobre scorso e il secondo posto incassato nelle tappe di Desio e di Prato, la Ginnastica Fabriano si conferma sul primo gradino della Kioene Arena di Padova con il totale di 99.00 punti davanti all'Armonia di Abruzzo (96.950) e alla Raffaello Motto (93.350). Per le marchigiane capitanate da Milena Baldassarri - è suo il 18.750 alla palla, parziale più alto di tutta la gara dopo il 19.000 di Dina Averina - la vittoria nella quarta prova equivale al titolo tricolore 2017, primato assoluto per il club fabrianeseche può inserire così, il proprio nome nell'albo d'oro della rassegna a squadre dei piccoli attrezzi.

dichiarazioni di Kristina Ghiurova allenatrice

Devo essere sincera, sono 20 anni che partecipo al Campionato di Serie A1, ed ho sempre detto che questa competizione non mi dava stimoli agonistici, perché era una guerra ad accaparrarsi le migliori ginnaste dell’ est-Europa ed il titolo  andava poi a chi aveva avuto la migliore straniera. Non è che quest’ anno non sia successo, ma personalmente ho chiesto alla società di voler portare in gara solo le mie ‘bambine’, perché avrebbero avuto un bel palcoscenico per farsi notare dalle giudici e dai vertici della Federazione. Ma il bel campanello di allarme è suonato nella prima giornata quando ci siamo trovati al secondo posto, abbiamo conseguentemente preso ancora fiducia e ci prendemmo il primo posto a Fabriano. Da quel momento ho capito che nessuno ci avrebbe più sorpassato, anche perché gara dopo gara le nostre meravigliose ginnaste prendevano fiducia, presentandosi ieri a Padova come le più smaliziate e sfacciate del Mondo  e  davanti ad un pubblico di circa 2000 persone hanno dato dimostrazione che la loro età, dai 13 ai 16 anni, non era un punto di debolezza, ma una ferrea forza agonistica. E’ un premio per me ma soprattutto per mia figlia Julieta Cantaluppi, allenatrice come me, ma creatrice di questi esercizi che hanno dato poi punteggi molto elevati e che ha diviso con me e la coreografa Byliana ore ed ore di dura palestra. Questa è la ciliegina sulla torta ma non va dimenticato che dalla Ginnastica Fabriano sono uscite le vice-campionesse Junior di Europa, che Fabriano è Accademia Nazionale di Ritmica e che sarà anche il Centro federale Junior fino alle prossime Olimpiadi di Tokyo, sotto la direzione di Julieta.

Dichiarazione di Leandro Santini presidente onorario ginnastica fabriano

Ci mancava nel nostro palmares il titolo del Campionato Italiano di Serie A1, anche se di Campionesse italiane negli anni ne abbiamo costruite moltissime, come individualiste e nel Campionato d’ Insieme. La ritmica è uno sport minore, ma per far ben comprendere, il nostro titolo equivale a quello che le blasonate squadre di calcio come Napoli o Inter o chi sarà,vinceranno nel campionato di calcio.

Il titolo è strameritato, avendo vinte due delle quattro giornate e secondi nelle rimanenti due, staccando di ben nove punti la favorita Chieti che aveva nelle proprie fila la Campionessa del Mondo, che però non è bastato per sorpassare le nostre giovanissime fabrianesi.

Abbiamo portato a casa il titolo senza il supporto di una ginnasta straniera, senza l’ apporto delle ‘farfalle’ Centofanti e Cicconcelli sempre nostre tesserate ma di stanza a Desio con la Nazionale, siamo stati l’ unica società totalmente made in Italy. Bravissime le allenatrici Ghiurova e Cantaluppi che hanno messo in pedana una alternanza di ginnaste che hanno pagato poi questa strategia vincente.

  • CIAO NICOLAS

  • GR - L'AURORA FANO TORNA IN SERIE A